Orchestral Manoeuvres In The Dark

Canzoni contro la guerra di Orchestral Manoeuvres In The Dark
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Regno Unito Regno Unito


Orchestral Manoeuvres In The DarkCresciuti artisticamente alla fine degli anni '70 presso l'Eric's Club di Liverpool, un posticino pieno di gente talentuosa, i fondatori Andy McCluskey e Paul Humphreys si ispiravano ai precursori assoluti del pop elettronico, cioè i Kraftwerk.
Fin dai primi lavori, il loro pop si distingueva per una particolare vena malinconica, che ha accompagnato tutta la loro produzione, fino allo scioglimento nel 1989. Nei primi anni '80, al loro apice, il gruppo si era arricchito di due performers per le esibizioni dal vivo, Martin Cooper (sassofono e tastiere) e Malcolm Holmes (percussioni). Dopo lo scioglimento, il solo a proseguire la vicenda degli OMD è rimasto Andy McCluskey.

Il loro più famoso successo è indiscutibilmente l'hit Enola Gay (1980), ispirato al famoso bombardiere di Hiroshima.