Paolo Capodacqua

Antiwar songs by Paolo Capodacqua
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Italy Italy


Paolo CapodacquaNato ad Avezzano (AQ) nel 1961, si è laureato al D.A.M.S. di Bologna.
Autore di musiche per il Teatro e traduttore-interprete delle canzoni di Georges Brassens.
Ha collaborato con David Riondino e collabora stabilmente con Claudio Lolli.
Ha musicato le poesie e le filastrocche di Gianni Rodari, raccogliendole nello spettacolo "La torta in cielo", giunto alla cinquecentesima replica.
Dal 1992 scrive canzoni per bambini, con l'intenzione di dare dignità ad un genere finora ritenuto di evasione e bamboleggiante.
Per questo suo impegno è stato oggetto di studio e di interesse, oltre che per recensori e critici, anche per tesi di laurea universitarie, ricevendo nel 1998 un riconoscimento ufficiale dal Consiglio Comunale di Lesina (FG) per "l'importanza pedagogica e l'alto valore culturale" delle sue composizioni per bambini.
Nel Settembre 2001 ha ricevuto il sigillo della Città di Abano (PD) nell’ambito del Convegno internazionale "E’ vietato uccidere la mente dei bambini" , organizzato dal Centro Studi "G.Calendoli" di Padova sotto l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica.
Nella doppia veste di autore per bambini e di chitarrista-collaboratore di Claudio Lolli tiene concerti in tutta Italia.
Ha collaborato, come autore delle musiche e delle canzoni, con la trasmissione radiofonica della Radio Televisione Svizzera "Lilliput", condotta da Sonja Riva.
La sua canzone "Bianchi Rossi, Gialli, Neri", insieme a "Il mio nome è mai più" (Ligabue, Jovanotti, Pelù), è stata scelta per essere cantata dai bambini delle scuole di Milano e provincia in contemporanea alle 11.15 del 4 maggio 2005, con trasmissione in diretta radiofonica da un collegamento unificato tra una catena di radio libere, nell’ambito del progetto "La mia scuola per la Pace", (un programma nazionale di educAzione alla Pace e ai diritti umani promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e dalla Tavola della Pace nell'ambito del Decennio delle Nazioni Unite per una Cultura di Pace e Nonviolenza per le Bambine e i Bambini del Mondo (2001-2010) e del Decennio delle Nazioni Unite per l'educazione ai Diritti Umani (1995-2004).

Riferimenti bibliografici:
- Dizionario del pop-rock (Baldini & Castoldi), 1999 (p.596)
- Luigi Di Fonzo: Il rock in Abruzzo, Ecamlab edizioni 2000
- Francesca Di Camillo: Rodari oltre la scrittura (Tesi Università Di L'Aquila, Facoltà di Pedagogia)
- Mario piatti: Gianni Rodari e l'educazione musicale di base, (in "Musicheria", Bottega dell'ed. Musicale)
- AA.VV: "Dire, leggere, fare" Testo per la scuola elementare con CD, Milano editore 2002
- Jonathan Giustini: Claudio Lolli, la terra la luna e l'abbondanza, libro + CD, Stampa alternativa, 2003
- Gerardo Leo, Rodari maestro di creatività, Graus editore
- A. Bertoni, Trent'anni di novecento