Anton Virgilio Savona

Chansons contre la Guerre de Anton Virgilio Savona

Pianista, compositore, autore di testi, arrangiatore, componente del Quartetto Cetra
(Palermo, 21 dicembre 1919 – Milano, 27 agosto 2009)

A sei anni inizia a Roma gli studi musicali con la prof. Renata Paroni ; a otto canta nel Coro "Adelaide Cairoli" diretto da N. Pupilli Alemanni; a dieci debutta all’EIAR improvvisando un brano al pianoforte nel programma radiofonico "Il Giornalino del Fanciullo". Frequenta il ginnasio e il liceo prima al "Mamiani", poi al "Tasso" (dove tiene un concerto nell’Aula Magna) e poi ancora al "Visconti". Nel 1937 si iscrive al Conservatorio di Santa Cecilia, dove frequenta la classe di pianoforte del M° Renzo Silvestri: Si dedica anche alla saggistica e critica musicale collaborando al Giornale dello Spettacolo, Fronte unico, L’Eco del Cinema, ecc. All’inizio degli anni Quaranta scrive le sue prime canzoni per il gruppo editoriale Diapason-Onda-Radiomelodie. Nel ’41 entra a far parte del Quartetto Cetra. Nel ’44 sposa la cantante Lucia Mannucci, che tre anni dopo diventerà essa stessa componente dei Cetra. Scrive per il gruppo e per la Mannucci la musica della maggior parte delle canzoni e ne cura gli arrangiamenti vocali e le strumentazioni. E’ anche autore delle musiche originali di diversi programmi radiofonici e televisivi, spettacoli teatrali e film. Nel 1969 fonda con il M° Armando Sciascia "I Dischi dello Zodiaco" e ne cura per oltre un decennio parte della produzione, orientata verso la canzone socio-politica, la ricerca etnomusicologica e le opere di propedeutica musicale. Dal ’71 lavora per la TSI (Televisione Svizzera Italiana) come autore e sceneggiatore di vari programmi musicali di impegno culturale. Dal 1974 al ’78 collabora con l’etichetta discografica "Produzioni d’Essai" (Divergo) come pianista, arrangiatore, direttore d’orchestra e/o produttore: Nel ’75 dà vita, a Milano, al "Gruppo Sperimentale di Musica Popolare" , col quale realizza varie registrazioni. L’anno seguente inizia un’intensa collaborazione con Michele L. Straniero raccogliendo sistematicamente i canti popolari, sociali e politici del nostro Paese e pubblicandone accurate antologie per vari editori. Nel 1977/78 cura per i Dischi Cetra alcuni album per le serie "Regionale" e "Folk". Dal 1981 firma libri di ricerca scientifica sul canto popolare infantile, rispondendo alla crescente domanda di idonei strumenti di lavoro per l’educazione musicale nelle scuole. Nel 1982 compone , su commissione di Luciano Berio, l’Opera delle Filastrocche su testi di Gianni Rodari. La prima esecuzione ha luogo nel 1983 al Teatro della Pergola nell’ambito del 46° Maggio Musicale Fiorentino, con D. Lumini, L.Settimelli, C. Lawerence, il Gruppo Madrigale della Scuola di musica di Fiesole diretto da J. Pierini e il quartetto rock-jazz "Classic & Present". L’orchestra sinfonica è diretta dal M° Dini Ciacci, le scene sono di E. Luzzati, la regia di T. Conte. L’opera sarà replicata a Lugano, con varianti nel cast, nel Luglio’85 (per la TSI); e a Pesaro, nella versione curata dal "Gruppo Musicaparole", nel Marzo 1990 al Teatro Comunale. Nel 1985 allestisce nel Palazzo dell’Arengario a Milano, con M.L.Straniero , "Segno & Canzone " (Ottant’anni di Grafica, moda e costume nelle copertine degli spartiti di musica leggera) per l’organizzazione "Milano Suono". Dal 1988 collabora con il Gruppo Editoriale EdiCart, firmandone varie opere librarie di carattere divulgativo o didattico e curandone le colonne sonore delle relative musicassette. Per lo stesso gruppo, dal 1989 al ’91 elabora, i commenti musicali per una lunga serie di famose fiabe europee, abbinando a ciascuna di esse temi melodici popolari tratti dal rispettivo folklore. Nel 1991 scrive per l’editore Sperling & Kupfer un libro autobiografico dedicato ai Cetra. Sarà pubblicato nella collana "Supersound" diretta da M.Luzzato Fegiz. Iscritto dal 1942 alla SIAE, Sezione Musica, con successive estensioni alle Sezioni DOR e Lirica, ne viene nominato Socio nel 1956. E’ membro della Commissione per gli Albi Professionali dell’UNCLA (Unione Nazionale Compositori Librettisti Autori).

http://www.gol.grosseto.it/avvenimenti/nottedellevoci/savona.htm