La Cura Giusta

Antiwar songs by La Cura Giusta

Dal sito ufficiale :http://www.lacuragiusta.com

LA CURA GIUSTA nasce da un progetto solista di Enrico “Rix” Crotti e prende il nome dall’omonimo brano dei Timoria, band bresciana che ha segnato profondamente i 3/5 del gruppo. Nel brano dei Timoria il testo cita così: “…la cura giusta per non guarire mai!”.
Questa frase rispecchia perfettamente la passione dei cinque verso la musica, l’unica malattia da cui non guarire mai.
Attiva dall’aprile del 2004, dopo alcuni cambi di line up e difficoltà varie, la band trova una formazione stabile solo nel febbraio del 2005, con l’arrivo di Max “Mullen” Levesio alla batteria.
Nel maggio del 2005, iniziano i concerti live con da subito un notevole riscontro di pubblico e critiche positive dai giornali locali.
A luglio partecipano alle manifestazioni contro il TAV ed al concorso Suoni Giovani organizzato dall’HTS musica di Torino e presentato da Mao all’Arena Romana di Susa (TO) risultando la band più votata dal pubblico ed accedendo direttamente alla finale al Bierfestival di Susa.
Ad agosto firmano il contratto con un’etichetta discografica di Milano, la Videoradio per la pubblicazione del loro primo album dal titolo In Preda che viene registrato ad ottobre al Bezzini Studio di Milano. Il CD contenente 10 brani inediti, viene distribuito in tutta Italia e pubblicizzato su alcuni giornali nazionali come Rockerilla, Jam, Musica & Dischi.
Il 16 novembre partecipano al concerto NO TAV a Susa accanto a Statuto e Subsonica suonando davanti a trentamila persone.
Nello stesso mese siglano anche una nuova sponsorizzazione da parte dell’Alcoholic DNA di Torino, ditta di abbigliamento di tendenza ed alcune radio locali iniziano a trasmettere abbastanza frequentemente i brani di In Preda.
A dicembre parte L’In Preda Tour con la presentazione ufficiale del disco al Dan Donnelly’s Pub di Borgone (TO).
A gennaio 2006 continua il tour, con un’importante data all’Hiroshima Mon Amour di Torino dove oltre alla presentazione del CD, viene dato spazio anche all’argomento NO TAV tramite una mostra fotografica e la proiezione del film di Adonella Marena “Indiani di Valle”.
Prima del concerto i cinque vengono intervistati da Radio Flash.
Nel mentre, In Preda inizia a funzionare anche sul web: a fine gennaio il disco è al 3° posto nella classifica dei promo di Rockit che conta più di 1500 proposte e molti altri siti musicali pubblicano i brani del gruppo.