StorieStorte

Antiwar songs by StorieStorte

StorieStorte, un duo acustico nato a Marghera (VE) e composto da Corinna Venturini (chitarre) e Giorgia Dalle Ore (chitarra e voce).

Dal 2015, anno in cui ha preso vita il progetto, hanno avuto il piacere di solcare palchi prestigiosi e di accompagnare, con le loro canzoni, diverse manifestazioni importanti per il loro territorio, tra i quali l’apertura dei concerti di Gualtiero Bertelli ed Eugenio Finardi.

Nel 2016 approdano alle semifinali del Premio Pierangelo Bertoli per nuovi cantautori con il brano Antichi amori. Nel settembre 2016 lanciano il loro primo singolo: Venesia no mor.

Nel 2017 partecipano con il brano "Voglio cantare solo di te" ("I just want to sing your name"), alla compilation distribuita con il numero 10,32 di ApArte (materiali irregolari di cultura libertaria), "With Woody Guthrie On Our Side", insieme ad Alessio Lega, Michele Gazich, Grimoon, Andrea Wob Facchin e tanti altri.

Nel febbraio del 2018 esce il primo EP: "Il Coraggio della Rivoluzione".
Il brano "Mare nostro" (ft. Mc Bible), contenuto ne "Il Coraggio della Rivoluzione", viene inserito nel docu-film di Piero Fontana, "Fuori Onda. Quando l’accoglienza è di casa".

Il 13 maggio 2018 partecipano a "Mar gh’era un secolo in corsa_100 artisti indipendenti per Porto Marghera". Il brano "Il coraggio della rivoluzione" accompagna i titoli di coda di "Mar gh’era_Un secolo in corsa – Il film" (da un’idea di Laura Boato, regia di Giulio Boato, Musiche di Lorenzo Danesin, produzione INDACO), presentato in conferenza stampa alla 76^ Mostra del cinema di Venezia.

L’EP "Il coraggio della rivoluzione" viene distribuito insieme al numero 34,12 di ApArte.

Nel 2018 sono tra gli otto semifinalisti del Premio Voci per la libertà – Un premio per Amnesty, con il brano "Mare nostro" (ft. Mc Bible).

Nel 2019 curano le canzoni e portano in scena "La Ballata di Soumaila Sacko", a partire dal testo di Marco Gnaccolini, insieme a Marta Marchi.
Nello stesso anno, insieme a Sandra Mangini, Giuseppina Casarin e Nora Fuser, a partire da testimonianze raccolte da Maria Teresa Sega, portano in scena "Le mie parole. Il lungo ’68 delle ragazze".
Sempre nel 2019 partecipano, insieme a Gualtiero Bertellli, Giuseppina Casarin e Simone Cimo Nogarin a "Storie e Canzoni: dedica a Spinea e al suo futuro".