Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Autore Alberto Cesa e Cantovivo

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable!

A Torino, piazza San Carlo

anonimo
Hai ragione Roberta, 5 anni fa ero molto più approssimativo di quanto non sia adesso.

L'attribuzione a Brofferio non è affatto certa, tant'è che gli Admins hanno lasciato la canzone ad autore anonimo.

Il Deposito la assegna al Brofferio con una certa sicumera e ciò deriva forse dal fatto che l'informazione è tratta, probabilmente, da una ricerca molto ricca ed articolata quale è quella condotta da Davide Riccio su Kult Underground, nello specifico la settima parte di "Torino, la città più cantata"

Più prudentemente i Cantovivo di Alberto Cesa, che l'hanno interpretata nel loro album "Collage" del 1997, definiscono "A Torino Piazza San Carlo" come tradizionale piemontese

Oggi mi pare di poter essere d'accordo con loro, soprattutto perchè il Brofferio era un autore colto e ha composto canzoni prevalentemente in piemontese.

E' possibile all'equivoco – se equivoco c'è – abbia contribuito... (continua)
Bernart Bartleby 7/12/2016 - 22:54

Merica, Merica

anonimo
[fine 800?]
“Canzone composta di due parti: la prima (testo di anonimo e musica di Cantovivo) è la presentazione dell’America come paese ideale, la Mecca del proletariato. La seconda (raccolta a Seregno da Maria Adelaide Spreafico) è la forzata sopravvivenza degli emigranti in quella terra di sogni e di chimere. (Maria Rollero – forse costei? - come da commento citato su Il Deposito, da cui riprendo anche il testo.)
Il ritornello è lo stesso di Son maritata giovane, guarda caso raccolta dalla stessa Spreafico.
Sembra invece non aver a che fare, a parte il titolo, con Merica Merica di Angelo Giusti.
O cari fratelli ora state a sentire
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 22/12/2015 - 14:45

Addio padre / Bu njekoon ndawal

[2013]
Tradizionale
Testo wolof di Dudù Kouate
Album: Folk&Peace - Cantautori contro la guerra
(Versione per Emergency)
Versione inedita in:
Fino al cuore della Rivolta - Volume 1
(Cofanetto di 3 cd per il decennale del Festival di Fosdinovo)



Si tratta, nella parte italiana, di una versione di Addio padre e madre addio, una delle più note canzoni popolari italiane dell'epoca della Grande Guerra, raccolta nel 1978 da Sandra Boninelli a Martinengo (BG) e pubblicata nel 2013, solo con la voce della Boninelli, sul cd Folk&Peace – Cantautori contro la guerra, un progetto che a suo tempo aveva preparato Alberto Cesa del gruppo Cantovivo. La sorella di Cesa, Ita, per ricordare la figura del fratello ha deciso di pubblicare il cd per Emergency. In questa versione inedita si aggiunge il musicista griot Dudù Kouate, che da 20 anni vive e lavora a Bergamo, e che canta e suona il kalam.

Addio padre e madre addio
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 9/8/2014 - 16:01
Downloadable! Video!

Bella Ciao

anonimo
37. Šukàr čaj (Bilingual, Romany and Italian, version as sung by Alberto Cesa and Cantovivo, from 2005 "April Feast")

Essendo ovviamente inutile riportare il testo italiano, si riporta qui solo quello in romanes. La grafia è stata riportata a quella generalmente in uso nei testi romanes, con i diacritici "slavi" al posto dei digrammi italiani. [RV]


Je trasárla me sgandzadóma
(continua)
inviata da DonQuijote82 21/4/2011 - 16:29
Bastian contrario... e non solo
RICORDIAMO IVAN DELLA MEA


16 e 17 ottobre 2009 Istituto Ernesto de Martino
Villa San Lorenzo al Prato e Giardini Viale Ariosto Sesto Fiorentino (Firenze)

Interverranno: Rudi Assuntino, Moni Ovadia, Alessio Noferini, Alessio Lega, Marco Rovelli, Gualtiero Bertelli, Mimmo e Sandra Boninelli, Paolo Ciarchi, Claudio Cormio, Riccardo Luppi, Banda K100, Paolino Dalla Porta, Fratelli Rossi, Alberto Cesa e CantoVivo, Renato Franchi e l’orchestra del suonatore Jones, Giuseppe “Spedino” Moffa, Marino e Sandro Severini (Gang), Stefano “Cisco” Bellotti, Davide Giromini, E’Zezi, Daniele Sepe, Massimo Ferrante, Buzz On, Tetes de Bois, Claudio Lolli e Paolo Capodacqua, Banda degli ottoni a scoppio, Suonatori Terra Terra, Bianca Giovannini, Nuovo Canzoniere Bresciano, Piero Brega e Orietta Orengo, Sara Modigliani, I Giorni Cantati di Calvatone a Piadena, un contributo video di Marco Paolini, Mattia Ringozzi.
Riccardo Venturi 15/10/2009 - 14:36
Downloadable! Video!

Ρωμιοσύνη

Si tratta in realtà di una sorta di "collage" realizzato prendendo dei versi dal testo originale. Incisa dal Canzoniere Internazionale in Questa grande umanità ha detto basta, Dischi dello Zodiaco, VPA 8142 e da Cantovivo su Dischi del Manifesto.

Leoncarlo Settimelli, Il '68 cantato (e altre stagioni), edizioni Zona, 2008, p. 139. Il testo è stato ricopiato direttamente dal libro.
ROMIOSINI
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 2/4/2009 - 03:16
Video!

La G.A.P.

[1970]
Testo di Dario Fo
Lyrics by Dario Fo
Da/From "Vorrei morire stasera se dovessi pensare che non è servito a niente"
Interpretata anche da Alberto Cesa & Cantovivo


Dallo spettacolo teatrale di Dario Fo e Franca Rame Vorrei morire stasera se dovessi pensare che non è servito a niente. La canzone parla del leggendario Giovanni Pesce alias "Visone" Comandante della 3° GAP "Rubini" dei Gruppi di Azione Patriottica operante a Torino e Milano, insignito di medaglia d'oro e proclamato "eroe nazionale" dal comando delle Brigate Garibaldi. - Dal Deposito - Canti di Lotta
La G.A.P. quand’è che arriva
(continua)
inviata da Virginia Niri 12/6/2005 - 16:52
Downloadable! Video!

Ballata del piccolo An

[1974]
Testo e musica di Ivan Della Mea.

Testo ripreso da Il Deposito.

A mio parere una delle più belle canzoni di Ivan della Mea, ispirata a un fatto vero accaduto a Saigon. Ricordiamo che la canzone è stata recentemente interpretata anche da Cantovivo in uno dei CD "Avanti Popolo" pubblicati dalla rivista "Avvenimenti".

(Riccardo Venturi)
O Cheu io vorrei che tu fossi qui
(continua)
inviata da Riccardo Venturi




hosted by inventati.org