Language   

Le Déserteur

Boris Vian
Back to the song page with all the versions


ITALIANO / ITALIAN / ITALIEN [7] - Renato Dibì
EGREGIO PRESIDENTEIO DISERTORE
Io spero leggerà
egregio Presidente
la lettera presente
se tempo mai ne avrà.
La posta mi darà
prima di domattina
la vostra cartolina
che in guerra m’invierà.
Ma io non sarò mai
Egregio Presidente
il boia o l’assassino
di gente come me.
mi creda ma non è
per darle del fastidio
in cuore ho già deciso
che io diserterò.
In tutta verità Illustre Presidente
le scrivo la presente che forse leggerà
Qui tra le mani ho l’avviso militare
che mi dovrò arruolare questo Mercoledì
Però le dico no, la guerra non mi va
per ammazzare chi? la gente come me
Si arrabbierà però Illustre Presidente
le dico francamente che io diserterò
Mio padre non c’è più
i miei fratelli andati
e i figli disperati
a piangere con me.
Mia madre come lui
è dentro la sua tomba
e i vermi od una bomba
che cosa cambierà.
Quand’ero in prigionia
qui tutto mi han rubato
la moglie, il mio passato
la mia migliore età.
Domani mi alzerò
e sbatterò la porta
in faccia alla memoria
e in strada me ne andrò.
Mio padre non c’è più, appena sono nato
è andato via soldato, non è tornato più
Da quasi un anno già mia madre è sottoterra
si fotte della guerra e credo anche di lei
Quand’ero in prigionia m’hanno portato via
la moglie, la poesia e la mia gioventù….
All’alba me ne andrò e sbatterò la porta
su questa storia morta, la vita sceglierò
Di carità vivrò
sulle strade del mondo
e a tutti fino in fondo
io questo griderò
"Non obbedite più
gettate le armi in terra
e basta con la guerra
restatevene qui!"
Se sangue servirà
Egregio Presidente
c’è il suo, se mi consente
lo dia a chi ne vorrà.
La legge violerò
lo dica ai suoi gendarmi
io armi non ne ho...
Per vivere sarò poeta e mendicante
del mondo sarò amante, a tutti griderò
"No, non partite più, restate sulla terra
sputate sulla guerra, non obbedite più"
Se proprio insisterà, se sangue servirà
potrà versare il suo, diventi un vero eroe.
E se mi cercherà avverta i suoi gendarmi
che possono spararmi, io armi non ne avrò


Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org