Lingua   

L'ultimo minuto di Gianna

Atarassia Gröp
Lingua: Italiano

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Il comandante Licio
(Casa Del Vento)
Aquí Estamos
(Atarassia Gröp)
Atarassia Gröp: Ad ogni passo
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS)

partigiani
Resistenza Italiana al Nazifascismo

2006
Album: Non si può fermare il vento.

vnt


Nell'ultimo minuto della sua vita, la staffetta Gianna, al secolo Giuseppina Tuissi, così parlò al suo assassino. O almeno, così lo abbiamo immaginato. Con la speranza che la Storia renda Giustizia a chi è stato derubato della Gloria, ma non dell'Amore."

Prima che fossi in difetto, per quanto consta a Vossia, di aver fatto del silenzio la mia sola compagnia,
avevo pelle bianca come il cielo di Natale e non lividi grandi e scuri come il temporale.
E' tanto evidente anche a chi non vuol capire che al mulo si dan botte solo se non vuol partire;
è così che han preso a calci questa donna silenziosa, fiera come una bandiera, fragile come una rosa.

Mi capirà Vossia se chiedo di fare veloce, perché attendere la morte è peggio che stare già in croce.
Che strana Primavera: i giorni passano al contrario, dopo il Venticinque Aprile torna il buio di Febbraio.
S'indurisce e secca come il pane di tre giorni, alla vista del potere, il cuore degli ingordi;
e perciò non mi stupisce che ignoriate il mio dolore, tenetevi la gloria se volete, io mi tengo l'amore.

inviata da Riccardo Venturi - 26/1/2007 - 19:26


confronta con l'originale

Lingua: Inglese

Versione inglese, dal sito dell'Atarassia Gröp.

In the last minute of her life, the partisan Gianna, in the world Giuseppina Tuissi, said these words to her killer. Or, at least, we imagined her saying these words. We hope that history will give justice to the ones deprived of their glory but not of their love.

THE LAST MINUTE OF GIANNA

Before you accused me for having made silence my only friend,
I used to have white skin as Christmas sky, not big bruises as dark as a storm.
It's so clear, even for those who don't want to understand,
that one bates his mule only if doesn't start.
And so you kicked this silent woman,
as proud as a flag, as fragile as a rose.

But please be fast,
'cause you know that waiting for death is worse than being on the cross.
What a strange spring, days are going back,
after the 25th of April, we are having again the dark of February.
When it sees the power, the heart of greedy people
gets hard and stale, as a three days old piece of bread.
And so I'm not surprised that you're ignoring my pain,
keep your glory, if you want, I keep my love.

inviata da Riccardo Venturi - 26/1/2007 - 19:28

Aggiungi...

 Nuova versione o traduzione   Commento   Segnala indirizzo per scaricare la canzone 

Pagina principale CCG
L'archivio Chi siamo Novità Guestbook Links

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org