Lingua   

We Are The World

USA For Africa
Lingua: Inglese

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

I Shall Be Released
(Bob Dylan)
Sott’attacco dell’idiozia
(Bisca)
Canción para Dimitris
(Joaquín Carbonell)

bleah
L'altra faccia delle CCG: Cazzate Contro la Guerra

Vai al testo
[1985]
Written by Michael Jackson and Lionel Richie
Scritta da Michael Jackson e Lionel Richie

wearetheworld


Registrata il 28 gennaio 1985, uscita il 7 marzo dello stesso anno. Ovviamente fu un successo planetario (Per tutte le informazioni e per sapere chi canta ogni verso consultare questa pagina).

Nonostante il fior fiore tra autori e interpreti, non nascondiamo la nostra estrema antipatia sia per questa canzone, sia per l'iniziativa in sé e per analoghe iniziative del genere; ad ogni modo è presente nel nostro sito fin dalle "CCG primitive" e così sia, senza contare che -ovviamente- c'è a chi piace. Ma riteniamo il testo una tale accozzaglia di luoghi comuni e di ipocrisie, da averla voluta "de iure" inserire in un certo percorso. Certo dispiace un po' constatare che a tale iniziativa si prestarono anche Bob Dylan e Bruce Springsteen; speriamo solo che un po' di fame l'abbiano effettivamente alleviata, con quei cinquanta milioni di dollari, ma il nostro giudizio assai negativo resta tutto quanto. [CCG/AWS Staff]

We Are the World è un brano musicale del 1985, scritto da Michael Jackson e Lionel Richie; fu prodotto da Quincy Jones e inciso a scopo benefico da USA for Africa, un supergruppo di celebrità della musica pop, riunitesi secondo il modello della Band Aid di Do They Know It's Christmas?. I proventi raccolti con We Are the World furono devoluti alla popolazione dell'Etiopia, afflitta in quel periodo da una disastrosa carestia. Gli USA for Africa chiusero, con il brano We Are the World, il Live Aid.

L'idea di un brano musicale per raccogliere fondi per l'Etiopia fu originariamente di Harry Belafonte. Il suo manager Ken Kragen suggerì di coinvolgere altri artisti, sul modello del progetto Live Aid, che nel 1984 aveva realizzato un altro brano a scopo benefico contro la fame in Africa, Do They Know It's Christmas?.

Il brano, scritto e composto da Michael Jackson e Lionel Richie, fu inciso il 28 gennaio 1985 a Hollywood, la stessa notte degli American Music Award. Parteciparono 45 musicisti, incluso lo stesso Bob Geldof, ideatore del progetto Live Aid. Ventuno cantanti si alternarono alla voce solista; fra gli altri, Lionel Richie, Michael Jackson, Tina Turner, Billy Joel, Bob Dylan e Bruce Springsteen.

La Columbia Records si accollò per intero le spese di produzione e di distribuzione. We Are the World fu pubblicato il 7 marzo, in 800.000 copie, che andarono subito esaurite. Il 5 aprile (Venerdì Santo) fu rilevato un momento in cui più di 5.000 stazioni radio stavano trasmettendo il brano contemporaneamente.

Il brano vinse il Grammy Award come "canzone dell'anno", come "disco dell'anno", e come "miglior performance di un duo o gruppo vocale pop". In tutto ne furono vendute 7,5 milioni di copie solo negli Stati Uniti. Fu in seguito incluso nell'album USA for Africa: We Are the World, che vendette 3 milioni di copie e che includeva, tra l'altro, il brano Tears Are Not Enough, frutto di un altro progetto benefico del supergruppo canadese Northern Lights.

Complessivamente, il progetto We Are the World riuscì a raccogliere circa 50 milioni di dollari.

Una svista evangelica

Nella seconda strofa Willie Nelson ed Al Jarreau cantano: As God has shown us / By turning stone to bread / And so we all must lend a helping hand, ovvero "Così come Dio ci ha insegnato / trasformando le pietre in pane / Così noi tutti dobbiamo tendere una mano." In realtà, secondo i Vangeli, Gesù non ha mai compiuto il miracolo della trasformazione delle pietre in pane; infatti, nonostante il demonio lo esorti a farlo per sfamare gli uomini, Egli risponde: Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio (Mt 4,4).

Parodie e critiche

Altri cantanti vollero subito criticare l'operazione Live Aid. In particolare si segnalano tre pezzi, usciti tutti nel 1985, che vollero sottolineare il latente buonismo dell'intera operazione. Il più famoso è We Care A Lot, la title-track dell'album di esordio della rock band americana dei Faith No More.

In Italia uscì una parodia di "We Are The World" eseguita dagli Squallor ed intitolata USA for Italy, contenuta nell'album Tocca l'albicocca.

Sempre nello stesso anno, l'allora misconosciuto gruppo milanese degli Elio e le Storie Tese iniziò ad eseguire durante i propri concerti la dissacrante Silos. Nel brano il cantante Stefano Belisari cioè Elio, invita a costruire dei silos dove immagazzinare le secrezioni corporali per risolvere il problema della fame nel mondo. Il pezzo fu inserito nel primo disco ufficiale del gruppo, Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu (1989).

Una versione alternativa del brano di Jackson infine compare nell'ultima scena della parodia de "I promessi sposi" realizzata dal Trio Marchesini-Solenghi-Lopez nel 1990 e trasmessa dalla Rai. - it.wikipedia

There comes a time when we need a certain call
When the world must come together as one
There are people dying
Oh, and it's time to lend a hand to life
The greatest gift of all

We can't go on pretending day by day
That someone, somehow will soon make a change
We're all a part of God's great big family
And the truth - you know love is all we need

We are the world, we are the children
We are the ones who make a brighter day
so let's start giving
There's a choice we're making
We're saving our own lives
It's true we'll make a better day
Just you and me

Well, send'em you your heart
So they know that someone cares
And their lives will be stronger and free
As God has shown us
By turning stone to bread
And so we all must lend a helping hand

We are the world, we are the children
We are the ones who make a brighter day
so let's start giving
There's a choice we're making
We're saving our own lives
It's true we'll make a better day
Just you and me

When you're down and out
There seems no hope at all
But if you just believe
There's no way we can fall
Well, well, well, let's realize
That one change can only come
When we stand together as one


We are the world, we are the children
We are the ones who make a brighter day
so let's start giving
There's a choice we're making
We're saving our own lives
It's true we'll make a better day
Just you and me


confronta con l'originale

confronta con un'altra versione

Lingua: Italiano

Versione italiana
adattata da Dartagnan

SIAMO IL MONDO

Arriva un momento in cui abbiamo bisogno di una chiamata,
quando il mondo deve tornare unito
C’è gente che muore
ed è tempo di aiutare la vita,
il più grande regalo di tutti

Non possiamo andare avanti fingendo di giorno in giorno
che qualcuno in qualche modo presto cambierà le cose.
Tutti noi siamo parte della grande famiglia di Dio
e, lo sai, in verità l’amore è tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Noi siamo il mondo, noi siamo i bambini
noi siamo quelli che un giorno porteranno la luce,
quindi cominciamo a donare.
È una scelta che stiamo facendo,
stiamo salvando le nostre stesse vite,
davvero costruiremo giorni migliori,
proprio tu ed io

Manda loro il tuo cuore
così sapranno che qualcuno vuol loro bene
e le loro vite saranno più forti e libere.
Come Dio ci mostrò,
mutando la pietra in pane,
così tutti noi dovremmo dare una mano.

Noi siamo il mondo, noi siamo i bambini
noi siamo quelli che un giorno porteranno la luce,
quindi cominciamo a donare.
È una scelta che stiamo facendo,
stiamo salvando le nostre stesse vite,
davvero costruiremo giorni migliori,
proprio tu ed io

Quando sei triste e stanco,
sembra non ci sia alcuna speranza,
ma, se tu hai fiducia,
non possiamo essere sconfitti.
Bene, rendiamoci conto
che le cose potranno cambiare solo
quando saremo uniti come una cosa sola.

Noi siamo il mondo, noi siamo i bambini
noi siamo quelli che un giorno porteranno la luce,
quindi cominciamo a donare.
È una scelta che stiamo facendo,
stiamo salvando le nostre stesse vite,
davvero costruiremo giorni migliori,
proprio tu ed io

25/9/2005 - 23:58


confronta con l'originale

confronta con un'altra versione

Lingua: Inglese

Les Guignols De L'Info: We Fuck The World

Un divertente video realizzato in Francia in cui i potenti del mondo cantano questa canzone, molto più contro la guerra dello stucchevolissimo originale!

Download video from Freedom Films in formato .avi

WE FUCK THE WORLD

Here comes the time
When we'll need a real change
When the world must come together at one

There are people dying
And we don't care about
We try to make a better world
For me... and me

We fuck the world
We fuck the children
We fuck the world,
the forest and the sea
So let us doing

We make our own business
Just for the U.S.A.
And swore destroying your planet
To make money

We fuck the world
We fuck the children
We fuck the world, the forest and the sea
So let us doing

There are people dying
And we don't care about
We try to make a better world
For me... and me

We work for the beauty of America

26/9/2005 - 00:22


confronta con l'originale

confronta con un'altra versione

Lingua: Italiano

Les Guignols De L'Info: We Fuck The World

Versione italiana di Riccardo Venturi di "We fuck the world"
26 settembre 2005

FOTTIAMO IL MONDO

Ecco che arriva il momento
In cui ci occorre un vero cambiamento
In cui il mondo deve unirsi

C'è gente che muore
E noi ce ne sbattiamo
Cerchiamo di fare un mondo migliore
Per me...e per me

Fottiamo il mondo
Fottiamo i bambini
Fottiamo il mondo,
Il bosco e il mare,
Su, facciamolo

Facciamo i nostri affari
Soltanto per gli USA
E giuriamo di distruggere il pianeta
Per fare quattrini

Fottiamo il mondo
Fottiamo i bambini
Fottiamo il mondo, il bosco e il mare
Su, facciamolo

C'è gente che muore
E noi ce ne sbattiamo
Cerchiamo di fare un mondo migliore
Per me...e per me

Lavoriamo per la bellezza dell'America

26/9/2005 - 01:02


confronta con l'originale

confronta con un'altra versione

Lingua: Italiano

Elio e le Storie Tese: Silos
1989, da Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu.

eliosamaga

SILOS

Sappiamo che il nostro organismo
Secerne svariate sostanze,
Ma il loro utilizzo ancora ci e' ignoto
Per la nostra scarsa nozione del cosmo,
Per la nostra scarsa nozione del corpo,
A causa del fatto che misconosciamo
Le varie funzioni cui esso e' preposto e perche'.
Diciam che la cacca fa schifo, ma cio' non e' un dato oggettivo:
Siam condizionati in questo giudizio dall'uomo che vive nel mondo rotondo
Che gira, che gira, che gira, che gira e che mai si fermera'.
Son tante le cose segrete
Dal nostro organismo secrete.
Ci sono i capperi, il muco, il bianco della lingua,
Il catarro, il sudore, lo sporco in mezzo alle dita dei piedi.
Il tartaro, il pus, le cacche delle ciglia, la formaggia, il cerume,
Il mestruo, la pipi' e la pupu'.
E allora cantiamo in coro, cantiamo in coro, cantiamo in coro:
Voglio un silos, si' lo voglio un silos per riporvi i frutti del mio corpo;
Voglio un silos, si' lo voglio un silos, si' lo voglio per l'umanita'.
I dati di cui disponiamo ci dicono che nel futuro
Le fonti di cibo piu' scarse saranno
Per l'uomo che vive nel mondo rotondo
Che gira, che gira, che gira, che gira e che mai si fermera'.
E allora ricorso fara' a cio' che egli secernera',
E un silos d'amor riempira'
Serbando i capperi, il muco, il bianco della lingua,
Il catarro, il sudore, lo sporco in mezzo alle dita dei piedi.
Il tartaro, il pus, le cacche delle ciglia, la formaggia, il cerume,
Il mestruo, la pipi' e la pupu'.
E allora cantiamo in coro, cantiamo in coro, cantiamo in coro:
Voglio un silos, si' lo voglio un silos per riporvi i frutti del mio corpo;
Voglio un silos, si' lo voglio un silos, si' lo voglio per l'umanita'.
Le sostanze dal corpo secrete oggigiorno non sono piu' segrete.
Le sostanze dal corpo secrete oggigiorno non sono piu' segrete.
Le sostanze dal corpo secrete oggigiorno non sono piu' segrete.
Le sostanze dal corpo secrete oggigiorno non sono piu' segrete

inviata da Riccardo Venturi - 2/6/2008 - 00:44


confronta con l'originale

confronta con un'altra versione

Lingua: Italiano

Squallor: USA For Italy
1985, da Tocca l'albicocca

squallor


Per ascoltare USA FOR ITALY degli Squallor cliccare qui
(giorgio)

Questa è una canzone "For Italì", oh compaesani e non.

(ΔΙΩRAMA Poco Ligio All'Ufficialità!)

USA FOR ITALY

Caro Michael Jackson, tu che mandi i soldi in Africa,
Perché la speranza torni a vivere,
Ricordati di noi che stiamo a Napoli
E un disco faccelo anche per noi

E poi, mandaci i danari
Tanti danari e siamo pari
E se tu vuoi mandali anche a Bari
E a tutti i meridionali for Italy

Facci una canzone col compare Steve Wonder
E poi mandala a Sanremo o al Festivalbar

Però Però mandaci i danari
Che vanno male gli affari for Italy

Caro Bob Dylan
Tu che canti in casa Reagan
Quando c'è Gromiko oppure Gorbaciov
I soldi di quattro teste nucleari, falli mandare qui for Italy

Appena puoi mandaci i danari
Perché senza danari son cazzi amari
E allora tu mandaci i danari
Anche i tuoi personali e di Diana Ross

Concludendo Mike
Dillo pure a Berlusconi
Facci fare dei milioni come a J.R.

E in riva la mar dollari in contanti
Perché l'Africa canti for Italy

E poi mandaci i danari
Ma proprio tanti danari e siamo pari
E se tu vuoi mandali anche a Bari
E a tutti i meridionali for Italy

inviata da Riccardo Venturi - 2/6/2008 - 01:13


bellissima la canzone we are the world

7/6/2007 - 19:01


questa canzone è bellissima

francesca - 27/8/2007 - 11:00


qst canzone è meravigliosa rispecchia la realtà, la cs pessima è k nonostante certe canzoni la guerra c'è cmq complimenti all'autrice o all'autore
(giovanna)

giovanna - 19/12/2007 - 22:51


ogni volta che ascolto questa canzone, la sua melodia, il suo significato mi vengono i brividi, è bella bella bella!!!!!!!! :-)

Bene - 21/1/2008 - 13:46


questa è una canzone che ha fatto la storia e che dovrebbe insegnare a molti facciamola ascoltare a tutti soprattutto ai bambini che sono il nostro futuro e il nostro domani

gerry - 9/2/2008 - 10:34


io non la riesco mai a trovare in inglese però e bellissima mi ha affascinato

nitty - 10/3/2008 - 14:13


scs me la fate avere in inglese?
grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeee la vuole la mia maestra
tvb francesca e giovanna

giovanna - 10/3/2008 - 14:15


IL TESTO SERVE ALLA MIA MAESTRA E SOLO A SENTIRE QUESTA CANZONE MI VIENE LA PELLE D' OCA E' STUPENDA MA ANCHE IL SIGNIFICATO è BELLISSIMO E LA DEDICO A TUTTE QUANTE LE PERSONE

GAIA - 6/5/2008 - 14:50


questa canzone è bellissima
Appena l'ho sentita mi è venuto da piangere!!!!

alessandra - 7/5/2008 - 21:56


I webmaster del sito non a caso hanno classificato questa CanzoneCG come una CazzataCG... ecco, tutti la amano!
We fuck the world.

ΔΙΩRAMA Poco Ligio All'Ufficialità! - 1/6/2008 - 20:08


Il tuo commento, caro ΔΙΩRAMA Poco Ligio All'Ufficialità!, ci è piaciuto talmente tanto e siamo talmente d'accordo con te, da aver deciso di rimettere a posto questa pagina e, soprattutto, da ampliarla con tutte le doverose prese per i fondelli che ne sono state fatte (per il suo contenuto, a We Care A Lot dei Faith No More è stata però riservata una pagina autonoma). Con tutto il rispetto per coloro cui piace 'sta canzone, invitiamo a considerare sul serio quel che hanno fatto per ora gli USA, e tutto il "mondo occidentale, per l'Africa; e non bastano certo due soldi raccattati con una canzonetta idiota a lavare le coscienze. [AWS/CCG Staff]

CCG/AWS Staff - 2/6/2008 - 01:19


Non so veramente come esprimere il mio entusiasmo per la considerazione del mio commento. Che poi tanto commento non è, non che mi sia sprecato tantissimo, sono stato solo sincero. Se esiste un aggettivo che va oltre l'onorato, e che sia privo di una tal evidente valenza militare, mi si addirebbe.
Sono entusiasta del mio indiretto contributo, impulso direi, al miglioramento di questa pagina, di cui poco si afferrava il motivo per cui si trovasse nelle CazzateCG.
...e rispondo subito a chi, superficialmente, si avvicina a questo testo ed esprime parole di stupore. Beh, una cosa è il "bello", una cosa il "sublime", secondo tali dove si verrebbe a trovare "We are the World"? Con un minimo di analisi, nel bello. E non ci vuole una cima di critica, eh. Spero che ci scorderemo presto il testo di tale CazzataCG, che ha un'immeritata reputazione nonostante, anzi forse anche grazie, le parodie e le messe al bando di Artisti. Senza contare degli introiti delle major, delle lobby e dei trust musicali derivanti da questa canzonetta da Sanremo.
Avete sentito questa CzzCG, in verità io vi dico che "We fuck the world" è più Arte di "We are". Non me ne vogliano i fan di Kubrik, ma l'estetizzazione della violenza di "We fuck the world", sebbene velata da un tono decisamente goliardico e un arrangiamento sui generis, rende viva l'idea del world in cui siamo, e che non siamo. Esulo dalla solita - eppure mai arrivata alla massa a causa, appunto, dei mass media - predica "comunista", o "hippie", come i benpensanti e i perbenisti etichetterebbero... intanto questa è la realtà dei fatti, insindacabile, e nemmeno lo storico più negazionista può/potrà negarla. Open your eyes and broaden your minds. See ya. Exit the world-rape.

Roberto, 17, Nola (NA), toporobby@hotmail.it

ΔΙΩRAMA Poco Ligio All'Ufficialità! - 4/6/2008 - 19:38


la canzone e fantastica ,come del resto tutte le canzoni di michael jackson , ma in effetti la mia preferita e we are the world , perche parla della realta che stiamo vivendo,michael e grandissimo , giuseppe truiolo del 1994 da varcaturo (napoli)

giuseppe - 6/10/2008 - 21:48


grazie

GIOACCHINO CUTAIA - 27/10/2008 - 08:54


e' una canzone bellissima

ralf790@libero.it - 16/12/2008 - 13:04


USA FOR ITALY ... gli Squallor meglio di Jackson & company.
Grazie a DJ ORESTE.

Tony da Rieti - 20/1/2009 - 09:39


usa for italy è la canzone + bella che potevano fare gli squallor peccato che nn esistano +
(danikone)

Totalmente d'accordo con te! [RV]

3/4/2009 - 00:23


salve... io sono come si potrebbe dire piccola (forse) x capire infatti ho 12 anni ma penso che anche noi "piccoli" dovremmo iniziare a capire la realtà... anche se la realtà è dura e non sempre si capisce il senso di essa...
comunque penso che questa canzone sia davvero molto bella...
e come molti hanno detto mi fa molto schifo (scusate ma è così...) che tutto continui tutto x soldi tutto x essere potenti tutto perchè poche persone non hanno capito la vita e mooolti altri come loro li appoggiano ma senza ricavarci nulla... solo sangue inutile di gente che è nata senza troppe pretese con solo la voglia di vivere e anche questo desiderio gli è stato strappato da persone ipocrite e insensibili... io penso che il mondo non sia fatto di auto il cantante figo e i capelli alla moda... e anche solo riflettendo su canzoni come queste si può capire almeno in parte il senso della nostra preziosissima vita...

la mia email è mangio_troppa_cioccolata@live.it

tamara

23/6/2009 - 21:36


Secondo me "we ARE the world" è una canzone bellissima, vorrei tanto sapere chi è quello stupido che l'ha ridimensionata in "we FUCK the world" ma quello lì lo sa cosa significa, come dice la canzone, vivere in povertà!? Noi che abbiamo il computer, l'i-pod, cellulari... non possiamo saperlo, ma possiamo immaginarlo, forse solo un pò lontanamente, ma possiamo farlo. Vorrei vederlo quello lì nello stato di un bambino che magari ha 5 anni e deve già lavorare per avere pochissimi soldi, giocare, quel bambino, non sà nemmeno cosa significa!!! Ma ci sono alcuni stupidi che non lo capiscono, perchè, appunto, sono stupidi!!!

Titty - 7/7/2009 - 22:20


Certo Titty. Invece Michael Jackson (rest in peace) e Lionel Ritchie lo immaginavano benissimo cosa volesse dire vivere in povertà. Il povero Jackson aveva fra l'altro da poco pubblicato un album di nicchia, intitolato "Thriller", che aveva venduto poche centinaia di copie. Per questo faticava arrivare a fine mese...

Lorenzo - 7/7/2009 - 22:39


Aggiungiamo pure che tutti gli introiti e i patrimoni di coloro che hanno partecipato al coretto "benefico" equivalgono (e forse anche superano) il bilancio dello stato di stati come la Liberia, la Sierra Leone, il Burkina Faso...
Insomma, bisognerebbe consigliare alla cara Titty così tanto indignata di prendere un dizionario e andare a leggersi bene il lemma "ipocrisia". Senza contare certe piccole accuse che sono state rivolte proprio a uno degli autori di questa canzoncina, recentemente scomparso con tanto di funerali in mondovisione; accuse proprio relative ai bambini. Invece di "We fuck the world", direttamente "We fuck the children". Saluti.

Riccardo Venturi - 8/7/2009 - 00:27


È morto Maicol Gecson. Ma chissene!
da Femminismo a Sud

jackopickingnose"E' morto Maicol Gecson!" disse lui mettendo parecchio pathos all'informazione.

"E chi se ne fotte? Ti veniva parente?" rispose lei con una smorfia di disappunto.

"Boh. No. Così. Perchè un po' è morta un'epoca..."

"Andreotti, gli ex craxiani e i membri della p2 sono ancora tutti vivi."

"Tu la butti subito in politica!"

"E dove dovrei buttarla?"

"Ma che ne so. Si fa tanto per parlare."

"Ah bene. La prossima volta entro nella tua stanza in ufficio e ti dico che è morto un lavoratore, magari straniero, per mancanza di sicurezza nel cantiere edile. La volta dopo ti vengo a dire che sono morte cinque donne in cinque giorni ammazzate dai loro mariti."

"Ma che c'entra. Il paragone non regge..."

"Infatti no. Non regge per niente. Per Maicol Gecson piangono tutti come fontane. Per il lavoratore straniero morto o la donna ammazzata dal marito non piange nessuno."

"La metti tragica. Ti devono venire le mestruazioni?"

"Può essere... ma capirai che al momento fa un po' rabbia vedere la folla che si prostra a piangere un divo o si mette prona a farsi prendere per il culo dal nostro presidente del consiglio."

"La prossima volta che muore un mito non te lo dico. Va bene?"

"Ecco bravo. Avvisami solo quando muore qualcuno per cui valga la pena di festeggiare. Grazie."

CCG/AWS Staff - 20/7/2009 - 16:23


Siete veramente gli Admins più perfidi e spietati che mai il sistema solare abbia conosciuto! Povero Maicol! Cattivi!!!

Alienandro - 20/7/2009 - 16:34


Te l'avevo detto che ancora non avevi isperimentato il nostro reale grado di perfidia. Però, a pensarci bene, credo che l'Alieno che si è impossessato di te abbia un aspetto assai meno ripugnante di quello di Maicol Gecson: ancora hai una speranza! Que vivan los ultracuerpos!

Riccardo Venturi - 20/7/2009 - 17:34


Post Scrittum:

Quanto a Maicol, noi si preferisce quello di Luana la Bebisìtter:

maicolluana

CCG/AWS Staff - 20/7/2009 - 17:54


Secondo me la canzone degli squallor è simpatica ma completamente idiota.Chissà che soldi bisognava mandare al meridione d'Italia,a farli mangiare uno sull'altro.Era penoso come pensiero ai tempi figurarsi oggi che tutto quanto va alla malora.
Invece Michel ha dimostrato buon cuore e a me we are the world piace tantissimo.Non c'è nessuno in un'italia così grassa e viziata che può permettersi di giudicare.Credo anche che l'errore di lettura della Bibbia sia veniale,in quanto nel Vangelo Gesù disse un tempo:"Se Dio vuole può far nascere uomini anche dalle pietre".Quanto a conoscenza della Bibbia credo che gli americani siano avanti anni luce a noi per ovvi motivi... Credo che le polemiche su questa canzone siano deboli e fondate sostanzialmente sull'invidia. A me jackson non è mai piaciuto molto ma era certamente un grande artista,figlio dei suoi tempi ovvio.Comunque noi dopo 25 anni siamo qui con Berlusconi e tutto il reato come se gli americani fossero lì ancora con regan.
Grande Michel e grande Bobby che è sempre in tpur a dispetto dei nostri artisti salottieri e con la pancia perennamente piena.
Ciao!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Andrix - 17/11/2009 - 02:44


Uno dei testi più belli di tutti i tempi, che tipo di problema avete dalle parti della testa?
(gino)

Pensa ai tuoi, di problemi: ad esempio quello della stupida arroganza unita a una discreta dose di pecoreccia banalità. [RV]

4/1/2010 - 14:08


Ho letto tutta la disputa e ho deciso di deciderla io (e non posso, forse?): è cagosa, proprio cagosa, cagosissima, che più cagosa non si può. Come una partita di calcio benefica dei commercialisti vs gli immobiliaristi per la difesa dell'ambiente. Come il Telethon. Ecco, propongo che si vada avanti elencando tutte la cagate cui assomiglia. Stare in equilibrio tra Feltri e Veltroni, o tra Veltri e Feltroni non sarà facile, né popolare: ma si può e si deve, mentre intanto li si manda tutti a cagare. Oh!

Gian Piero Testa - 11/1/2010 - 23:02


Ciao Gian Piero, sono con te!

... è cagosa come la solita lettera dalla missione cattolica di "Cristononsisadove" che puntuale come la morte ti arriva in buca due o tre giorni prima del Santo Natale (di quel Cristo)...

Alessandro - 11/1/2010 - 23:39


Inutile dire che mi accodo sia a Gian Piero che a Alessandro. Il problema è che "operazioncine" come questa continuano a imperversare (vedasi l'ultima sul terremoto in Abruzzo), e che ci sarà sempre qualche buontempone cui queste idiozie parranno i "testi più belli del mondo". A cantanti, attori eccetera dovrebbe essere proibita per legge la cosiddetta "solidarietà". La facciano, se vogliono, in modo anonimo. Operazioni del genere non sono solidarietà, ma pubblicità a buon mercato, e d'accatto.

Riccardo Venturi - 12/1/2010 - 14:27


e' bella non c'e' dubbio....pero' perche' se io chiedo la canzone vera (cioe' in inglese) internet me l'ha da' in italiano
(chiara)

Forse, Chiara, se scrivi "me l'ha da'" al posto di "me la dà" è bene che Internet te la dia in italiano. Così forse lo impari. Saluti. [RV]

25/3/2010 - 18:45


Già...Bellissime queste canzoni, quando è morto Michael Jackson a dir la verità non mi sono troppo interessata, i miei amici erano tristi per lui, ma era un uomo imbottito di medicinali, semplicemente un pazzo.
In realtà a danza (che faccio come sport) mi hanno fatto ballare delle sue canzoni come fosse un uomo che si è sacrificato per noi. È morto bene, a dir la verità non mi dispiace più di tanto: è colpa sua. Che senso ha schiarirsi la pelle?
E i Partigiani, e gli extracomunitari? E i martiri, e i soldati morti nelle guerre? Dimenticati... Questa è l'unica e vera verità....
(Chiara)

Direi che questo commento di Chiara è quanto mai pertinente ed esatto, al di là del giudizio più o meno negativo su questa canzone e su altre operazioni commercial-filantropiche del genere. Far assumere a figure come quella di Michael Jackson lo status di "eroi" è semplicemente aberrante. [RV]

4/6/2010 - 15:49


Non so se qualcuno lo ha già scritto, ma il video di questa canzone è stato parodiato anche dai Ramones nella loro "Something to believe in". Gran pezzo (a mio parere ovviamente) ironico, finto-stupido e sotto sotto cinico nel perfetto stile della band newyorkese.
Al loro video presero parte molti esponenti della scena punk, hip hop, hardcore e ska americana, a fare da contraltare alle star di Live Aid e Usa for Africa.

Paul - 2/4/2014 - 14:17

Aggiungi...

 Nuova versione o traduzione   Commento   Segnala indirizzo per scaricare la canzone 

Pagina principale CCG
L'archivio Chi siamo Novità Guestbook Links

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org