Lingua   

La nuova Auschwitz

Claudio Chieffo
Lingua: Italiano

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Sarajevo
(Claudio Chieffo)
Brief an mein Kind
(Ilse Weber)
Motýl
(Pavel Friedman)

Auschwitz
Campi di sterminio

Parole e musica di Claudio Chieffo.

Io suonavo il violino ad Auschwitz mentre morivano gli altri ebrei,
io suonavo il violino ad Auschwitz mentre uccidevano i fratelli miei,
mentre uccidevano i fratelli miei, mentre uccidevano i fratelli miei...
ci dicevano di suonare, suonare forte e non fermarci mai,
per coprire l’urlo della morte, suonare forte e non fermarci mai,
suonare forte e non fermarci mai, suonare forte e non fermarci mai...
Non è possibile essere come loro,
non è possibile essere come loro...
Nel mondo nuovo che ora abbiamo creato
c’è la miseria, c’è l’odio ed il peccato,
c’è l’odio ed il peccato, c’è l’odio ed il peccato...
Ora siamo tornati ad Auschwitz dove c’è stato fatto tanto male,
ma non è morto il male nel mondo e noi tutti lo possiamo fare
e noi tutti lo possiamo fare e noi tutti lo possiamo fare...
Non è difficile essere come loro
non è difficile essere come loro...
Ora suono il violino al mondo mentre muoiono i nuovi ebrei,
ora suono il violino al mondo mentre uccidono i fratelli miei,
mentre uccidono i fratelli miei, mentre uccidono i fratelli miei...

inviata da Riccardo Venturi - 16/5/2005 - 19:23


confronta con l'originale

Lingua: Francese

Version française – La nouvelle Auschwitz – Marco Valdo M.I. – 2008

"Moi, je jouais du violon pendant qu'ils tuaient mes frères..."
J'ai traduit en souvenir de Fra Dolcino et de Pierre Valdo et de tous ceux qu'ils ont persécutés, torturés et brûlés sur les bûchers.
In Vino Veritas.

Chanson italienne – La nuova Auschwitz – Claudio Chieffo

LA NOUVELLE AUSCHWITZ

Moi, je jouais du violon à Auschwitz pendant que mouraient les autres Juifs
Moi, je jouais du violon à Auschwitz pendant qu'ils tuaient mes frères
pendant qu'ils tuaient mes frères, pendant qu'ils tuaient mes frères.
Ils nous disaient de jouer, jouer fort et ne jamais nous arrêter,
pour couvrir le hurlement de la mort, jouer fort et ne jamais nous arrêter,
jouer fort et ne jamais nous arrêter, jouer fort et ne jamais nous arrêter...

Il n'est pas possible d'être comme eux,
il n'est pas possible d'être comme eux...

Dans le monde nouveau qu'à présent nous avons créé
Il y a la misère, il y a la haine et le péché,
il y a la haine et le péché, il y a la haine et le péché...
À présent on en est revenu à Auschwitz, où il y eut tant de malheur,
le malheur n'est pas mort dans notre monde et nous tous, nous pouvons le faire
et nous tous nous pouvons le faire, et nous tous nous pouvons le faire...

Il n'est pas difficile d'être comme eux
il n'est pas difficile d'être comme eux...

À présent, je joue du violon dans ce monde tandis que meurent les nouveaux Juifs,
À présent, je joue du violon dans ce monde tandis qu'ils tuent mes frères,
tandis qu'ils tuent mes frères, tandis qu'ils tuent mes frères...

inviata da Marco Valdo M.I. - 14/9/2008 - 21:53


non c'è storia!
l'unica canzone che ti ricorda come il male sia vicino anche a noi e che si intravede una possibilità di salvezza
grazie claudio

skart ct - 7/2/2007 - 10:43


Il cantautore cattolico Claudio Chieffo si è spento pochi giorni fa per un male incurabile, all'età di 62 anni. Ne do notizia con rispetto, sebbene Chieffo non fosse certamente tra i cantautori che mi stavano più congeniali (soprattutto poco congeniale mi era il suo riconosciuto impegno per il movimento integralista "Comunione e Liberazione").

Riccardo Venturi - 20/8/2007 - 12:43


integralista?
Perchè?

(michele)

Perché "Comunione e liberazione" è un movimento integralista. Saluti! [RV]

31/1/2008 - 10:26


la vera pace inizia con il superamento dei pregiudizi...saluti

dli - 10/4/2008 - 10:07


Se l'"integralismo" genera una canzone così bella, evviva!!
Il pregiudizio genera il Mein Kempf !!!

Samuel Levi

Samuel Levi - 27/1/2010 - 08:32


wau!come si fa presto a giudicare...vabbè questo succede alle persone incapaci di vedere oltre il loro naso...forse è bene k molta gente si tolga il sale dagli okki e impari a guardarsi intorno...potrebbe scoprire molte cose prima nascoste...forse prima di giudicare sarebbe meglio dire:"tutta questa gente sarà tanto stupida da seguire una cosa del genere??o forse ne vale veramente la pena??"...forse il più integralista è proprio ki giudica senza conoscere omologandosi alla massa...xò ognuno è libero di vivere e pensare come vuole...io ho scelto di stare a questa compagnia k mi è stata donata da Qualcuno più grande di noi!ciao!!!XDXDXD

kammamuri - 29/1/2010 - 21:43


ci ricorda la dura vita nei campi di concentramento e di lavoro una canzone vera e da ricordare. Il cui testo ti rimane impresso nella mente

14/5/2010 - 18:36

Aggiungi...

 Nuova versione o traduzione   Commento   Segnala indirizzo per scaricare la canzone 

Pagina principale CCG
L'archivio Chi siamo Novità Guestbook Links

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org