Language   

Canzone per Rosanna

Paolo Agnello
Language: Italian



Parole e musica di Paolo Agnello.

Una canzone dedicata a Rosanna Benzi, ispirata al libro "Il Vizio Di Vivere"
Rosanna i tuoi occhi appesi
Come le rondini in certi mesi
In certe sere in cui le senti cadere nei tuoi segreti
E senti lenire il calore
Di quella luce che non ha più sole
E ti si spoglia davanti il deserto dell’urbanizzazione

Sai che c’è
Questa vita è una farfalla dentro a un vortice
Una foglia che sta a galla contro un argine
“Il bianco senza tempo di soffitti” e stanze

Rosanna dannate sere
Succhiando l’aria come per bere
Come quel vino che lasci in bocca mentre guardi il bicchiere
A vivere come avere fame
Come un odore costringe un cane
Come il richiamo del sole che spinge gli uccelli a migrare

Polvere
C’era il Vajont c’era il mondo c’era Budapest
Fra quei grappoli di anime la ruggine
E “la voglia di finire bene ogni giorno”
Sai che c’è
Questa vita è come un vizio da non smettere
Come un nobile delitto da commettere
Una condanna a cui appellarsi è inutile

Sai che c’è
Se potessi fare come “quel” gabbiano
Ad ogni onda alzarmi un po’ che sembra invano
Col guizzo aristocratico che un ago ostenta
Da un ricamo

Contributed by PAOLO AGNELLO - 2017/4/20 - 16:39


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org