Lingua   

L'uomo coi fiori in mano

Pippo Pollina
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Prima che vi uccidano
(Pippo Pollina)
La ballata del migrante ignoto
(Tj DJ)


[1995]
Album: "Dodici lettere d'amore"
L'uomo coi fiori in mano
si aggira fra i vicoli della città
qualcuno lo vede e s'allontana
qualcuno si avvicina, si ferma, lo saluterà.

Le sue gemme al carbonio pendono secche
come pugili suonati
lui te li porge discreto
con un sorriso disegnato sulla bocca.

L'uomo coi fiori in mano
è vestito di scura dignità
barcolla ad ogni alito di vento
ad ogni sguardo di ipocrita pietà.

Può raccontarti una favola
e per ogni rosa rossa un amore
da ricordare per quando farà freddo
in ogni angolo del cuore.

Com'era bella l'Uganda
chissà che tempo farà.
Com'era bella l'Uganda
chissà se adesso pioverà.

inviata da CCG/AWS Staff - 9/4/2009 - 17:56



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org