Lingua   

Dalla foce al porto (Ciò che non siamo)

Vito Rorro e Mayda Guerzoni
Lingua: Italiano

Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

La mano più forte
(Filarmonica Municipale LaCrisi)
Song for Carlo
(Colm Bryce)
Ciao Edo
(Gang)

genova pestaggi
Genova - G8

Dall'album "Piazza Carlo Giuliani ragazzo"
(Vito Rorro)
Edizioni: Ishtar S.n.c.
Luglio 2002

Testo da piazzacarlogiuliani.org

piacarlo

Guarda il mondo coi miei occhi... vai nel mondo coi miei piedi
ama il mondo col mio cuore… porta al mondo la mia vita
prendi in mano la mia storia… prima che sia nebbia e stato
quando ci sarà vittoria... io sarò fra chi ha creduto
quanti fiori e quanti amori... ho incontrato per le strade
quanti sogni ho respirato… quanti non li ho mai contati
io li ho visti rifiorire... quando a Genova c'è il sole
mi son detto in questo giorno... è impossibile morire

La brutalità sulla mia pelle… Nuova libertà che sale… sale… sale…

Sotto i grandi riflettori... le speranze per il mondo
otto grandi incantatori… e un rigurgito profondo
polizia che sta fumando... e allacciandosi i bottoni
polizia che quando è notte... non si tengono riunioni
ma i ragazzi di corteo... che si stringono la mano
hanno zoccoli e canzoni... per andare piu lontano
io li ho visti rifiorire... quando a Genova c'è il sole
mi son detto in questo giorno... è impossibile subire... soffrire... fallire

La brutalità sulla mia pelle… Nuova libertà che sale… sale.... sale…

Guarda il mondo coi miei occhi… ruba al mondo il tuo futuro
perche ciò che noi non siamo… è ciò che noi non vogliamo.

inviata da Riccardo Venturi - 17/7/2008 - 21:36

Aggiungi...

 Nuova versione o traduzione   Commento   Segnala indirizzo per scaricare la canzone 

Pagina principale CCG
L'archivio Chi siamo Novità Guestbook Links

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org