Lingua   

Canzone della libertà

Sergio Endrigo


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Anch’io ti ricorderò
(Sergio Endrigo)
Liberté
(Francesca Solleville)
Un accident de la circulation
(Francesca Solleville)


[1968]

Testo di Luciano Lucignani
Lyrics by Luciano Lucignani
Musica di Ennio Morricone
Music by Ennio Morricone
Album: Endrigo (1968)

Questa "Canzone della libertà" è uno dei rari brani di Endrigo nei quali quest'ultimo, di suo, abbia messo solo la voce, dato che l'autore del testo è l'attore Luciano Lucignani mentre la musica è di Ennio Morricone.

Il motivo c'è, trattandosi della colonna sonora del film 'L’alibi', interpretato dallo stesso Lucignani, da Vittorio Gassman e da Adolfo Celi (i tre figurano anche quali autori del soggetto e della sceneggiatura). Questo brano rappresenta l’unica "novità" dell'album nel quale è contenuto, ossia "Endrigo" del 1968, nel senso che trattasi dell'unico inedito non pubblicato, in precedenza, come 45 giri.

Endrigo

Il testo, a leggerlo, non parrebbe in effetti un granchè, ma la musica di Morricone e l'interpretazione di Endrigo fanno miracoli, in ciò coadiuvate - in maniera oserei dire determinante ed alquanto emozionante - dal rincorrersi, nel disco, delle voci registrate di Giovanni XXIII, John Kennedy e Martin Luther King, inframmezzate al deflagrare di colpi d'arma da fuoco.

Da pochissimo il brano è reperibile in formato CD quale bonus track aggiunta al neo-ristampato album di Endrigo "Nuove canzoni d'amore", originariamente uscito nel 1971 per la Fonit Cetra (Warner, 2008).
Quello che domandiamo è libertà
quello che rifiutate è libertà
quello che non sapete
è che noi ad ogni costo
noi ce la prenderemo libertà

quello che domandiamo è libertà
quello che rifiutate è libertà
quello che non sapete
è che siamo in tanti al mondo
troppi a volere ancora libertà

quello che volevamo è libertà
quello che negavate è libertà
ora però sapete è arrivato quel momento
subito la vogliamo libertà

quello che domandiamo è libertà
quello che rifiutate è libertà
ora però sapete è arrivato quel momento

inviata da Alberta Beccaro - Venezia - 19/2/2008 - 02:50




Lingua: Francese

La versione francese interpretata da Isabelle Aubret e Francesca Solleville

Rispetto all'originale, il testo e' meno ingenuo e più poetico (non a caso all'adattamento francese ha collaborato Jean Ferrat)
LIBERTÉ

Mon grand oiseau malade, Liberté
Mon trois-mâts dans la vague, Liberté
Mon étrange ballade, ma guitare désespérée
Aux doigts fous des nomades, Liberté

Ma sombre déchirure, Liberté
Mon amour sans parure, Liberté
Dieu que le temps me dure comme il ne m'a jamais duré
Jusqu'à la démesure, Liberté

À l'eau bleue des fontaines, Liberté
Sans mesurer leurs peines, Liberté

Les peuples font la chaîne pour te conquérir te garder
Entre leurs mains qui saignent, Liberté

Ma prairie sans clôture, Liberté
Comme un mot qu'on rature, Liberté
On nous jette en pâture un semblant de ta vérité
Où l'on te défigure, Liberté

Par la force et la ruse, Liberté
C'est toi qu'on nous refuse, Liberté
Notre patience s'use ; sachez que l'heure est arrivée
D'ouvrir grand les écluses, Liberté.

27/6/2016 - 00:11




Lingua: Tedesco

La versione tedesca interpretata da Milva
dal disco Milva ‎– Was Ich Denke (1979)
Milva
FREIHEIT IN MEINER SPRACHE

Freiheit in meiner Sprache...
heißt Liberta!
Gibt es ein schön'res Wort als...
Liberta!
Doch nicht nur in Italien...
überall wo Menschen leben stehst
DU an erster Stelle... Liberta!
DU bist in aller Munde... Liberta!

Alle woll'n doch im Grunde... Liberta!
Aber die Dich besitzen...
sind auf Dich sehr eifersüchtig,
woll'n Dich mit keinem teilen... Liberta!

Einige Menschen denken... Liberta!
Dich würde man verschenken... Liberta!
Und die es besser wissen
lassen sie in diesem Glauben,
denn sie sind gegen zuviel... Liberta!

Freiheit in meiner Sprache...
heißt Liberta!
Gibt es ein schön'res Wort als... Liberta!
Doch nicht nur in Italien...
Überall wo Menschen leben stehst
Du an erster Stelle... Liberta!

27/6/2016 - 00:17


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org