Lingua   

Going Up The Country

Canned Heat


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

White Rabbit
(Jefferson Airplane)
Simple Song Of Freedom
(Bobby Darin)
Sic 'Em Pigs
(Canned Heat)


(1968)
Musica ispirata a "Bull Doze Blues" di Henry Thomas (fine anni 1920)

E questa ce la siamo dimenticata? ma non era uno dei "cavalli di battaglia" del movimento pacifista statunitense nei '70 (Woodstock e tutto il resto)?
Dal doppio album "Living the Blues" del 1969.

Woodstock 69
I'm going up the country. Baby, don't you wanna go?
I'm going up the country. Baby, don't you wanna go?
I'm going to some place where I've never been before.

I'm going, I'm going where the water tastes like wine.
I'm going where the water tastes like wine.
We can jump in the water, stay drunk all the time

I'm gonna leave this city, got to get away.
I'm gonna leave this city, got to get away.
All this fussing and fighting, man, you know I just can't stay.

Now, Baby, pack your leaving trunk.
You know we got to leave today.
Just exactly where we going I just can not say,
But we might even leave the U.S.A.
'Cause it's a brand new game, and I want to play.

No use of you running or screaming and crying
'Cause you got a home as long as I got mine.

inviata da Alessandro - 26/6/2007 - 00:14




Lingua: Italiano

Traduzione italiana

È chiaro che in italiano la traduzione non regge, ci fa un po' venire in mente Toto Cutugno che vuole andare a vivere in campagna... Ma il 15 agosto del 1969 cominciava il festival di Woodstock e questa era una canzone simbolo per quella generazione che fuggiva dalle città, dalla guerra (per questo il testo parla di lasciare gli Stati Uniti, una chiara allusione a chi passava il confine con il Canada per sfuggire alla chiamata per il Vietnam) rifugiandosi nell'utopia hippie.

woodstock 69 going up the country
ME NE VADO IN CAMPAGNA

Me ne vado in campagna, amore, non vuoi venire?
Me ne vado in campagna, amore, non vuoi venire?
Me ne vado in un posto dove non sono mai stato prima.

Vado, vado dove l'acqua ha il sapore del vino
Vado dove l'acqua ha il sapore del vino
Potremmo buttarci in acqua, ubriacarci di continuo.

Me ne vado da questa città, me ne devo andare
Me ne vado da questa città, me ne devo andare
Tutte questi lamenti e litigi, ehi, lo sai che proprio non posso restare.

Ora, amore, prepara le valige
Sai ce ne dobbiamo andare oggi.
Dove andremo esattamente proprio non lo so,
ma potremmo anche lasciare gli Stati Uniti
perché è un nuovo gioco, e io voglio giocare.

Non correre, non urlare, non piangere
Perché tu hai una casa finché ce l'ho io.

15/8/2015 - 18:16




Lingua: Francese

Versione francese di Oriane Martin da Lyrics Translate
MONTER AU PAYS

Je vais monter au pays, chérie ne veux-tu pas venir?
Je vais monter au pays, chérie ne veux-tu pas venir?
Je vais à un endroit où je n'ai encore jamais été

Je vais, je vais où l'eau a le goût de vin
Je vais où l'eau a le goût de vin
On peut sauter dans l'eau, rester ivre tout le temps

Je vais quitter cette ville, m'en aller
Je vais quitter cette ville, m'en aller
Toutes ces emmerdes et bagarres, mec, tu sais que je ne peux pas rester

Maintenant, bébé, fais tes valises, tu sais qu'on doit partir aujourd'hui
Je ne peux juste pas dire où l'on va exactement
Mais on pourrait même quitter les Etats-Unis
Parce que c'est un tout nouveau jeu, et je veux y jouer

Ne cours pas, ne crie pas, ne pleure pas
Parce que tu as une maison tant que j'en ai une

11/9/2016 - 23:47




Lingua: Inglese

Le parole della versione originale di Henry Thomas, Bull Doze Blues

Henry Thomas


Dire che la musica di "Going Up The Country" è ispirata a Bull Doze Blues è un po' un eufemismo, perché le canzoni sono assolutamente identiche, compreso il celebre assolo di flauto (originariamente eseguito ai quills, una sorta di flauto di pan, tipico della musica tradizionale afroamericana). I Canned Heat fondamentalmente aggiunsero un po' di elettricità e accelerarono il ritmo, trasformando questo blues anni '20 nel celebre inno della controcultura degli anni '60.

Quasi ci starebbe come CCG a sé, perché il termine bull doze (o bull dose, letteralmente "una dose da toro") era usato per indicare una punizione corporale consistente in prolungate frustate, tipicamente utilizzata dai bianchi contro i neri, prima e dopo l'abolizione della schiavitù. I bianchi incaricati di infliggere la punizione erano chiamati "bull dosers", da cui in seguito il moderno termine bulldozer per indicare la ruspa utilizzata per spostare la terra o le macerie.
BULL DOZE BLUES

I'm going away, babe, and it won't be long
I'm going away and it won't be long
I'm going away and it won't be long

Just as sure as that train leaves out of that Mobile yard
Just as sure as that train leaves out of that Mobile yard
Just as sure as that train leaves out of that Mobile yard

Come shake your hand, tell your papa goodbye
Come shake your hand, tell your papa goodbye
Come shake your hand, tell your papa goodbye

I'm going back to Tennessee
I'm going back to Memphis, Tennessee
I'm going back, Memphis, Tennessee

I'm going where I never get bulldozed
I'm going where I never get the bulldoze
I'm going where I never get bulldozed

If you don't believe I'm sinking, look what a hole I'm in
If you don't believe I'm sinking, look what a hole I'm in
If you don't believe I'm sinking, look what a fool I've been.

Oh, my babe, take me back. How in the world, Lord, take me back.

inviata da Lorenzo - 15/8/2015 - 23:27



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org