Lingua   

Es steht an der Grenze die Edelweißschar

anonimo


Lingua: Tedesco


Ti può interessare anche...

A Ballad for Sophie Scholl
(Richard Marot)
In Junkers Kneipe
(anonimo)
Edelweißpiraten
(Bläck Fööss)


[anni 40]
In un rapporto redatto nel marzo 1943 dal Reichssicherheitshauptamt (RSHA), l’Ufficio centrale per la sicurezza del Reich, si riporta questa strofa cantata dagli Edelweißpiraten di Gelsenkirchen, Renania Vestfalia.
Testo trovato su Von Navajos und Edelweißpiraten – Unangepasstes Jugendverhalten in Köln 1933 – 1945, sito dedicato ai gruppi giovanili tedeschi che si opposero al nazismo.

Es steht an der Grenze die Edelweißschar
die Kämpfer für Freiheit gegen Nazigefahr
das Edelweiß, es wehe, es weht bei Tag und Nacht
Der Kampfruf erschalle, Edelweiß bahnt sich Macht.

inviata da Bernart Bartleby - 2/12/2016 - 08:20



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Riccardo Venturi
3 dicembre 2016
STA AL CONFINE IL GRUPPO DEGLI EDELWEISS

Sta al confine il gruppo degli Edelweiss
Combattenti per la libertà contro il pericolo nazista
Sventoli l'Edelweiss, sventola giorno e notte
Risuoni il grido di lotta, l'Edelweiss si prepara alla lotta.

3/12/2016 - 08:30


Grazie Riccardo per la traduzione.
Ti chiedo ancora una cortesia: nell'intro il copia/incolla di Gelsenkirchen mi è andato a capo... Potresti tirarlo su? Danke sehr!

B.B. - 3/12/2016 - 09:11


Fatto! (Salud)

Riccardo Venturi - 3/12/2016 - 09:53


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org