Language   

El pover esilià

Angelo Brofferio
Language: Italian (Piemontese)


Related Songs

Napoleon
(Camerata corale La Grangia)
Us Poor Fellows
(Peter Bellamy)
La caduta di Livorno
(Pirro Giacchi)


[25 marzo 1831]
Versi di Angelo Brofferio, nella raccolta “Canzoni piemontesi” pubblicata nel 1886 a Torino dal libraio-editore F. Casanova (Via Accademia delle Scienze, piazza Carignano)




Come Ij fòi-fotù, anche questa canzone fu composta da Angelo Brofferio nel 1831 mentre si trovava in carcere, arrestato per via della sua adesione alla carboneria e alla società segreta massonica dei Franchi Muratori.
Angelo Brofferio (1802-1866), originario di Asti, è stato poeta ed esponente politico della sinistra nel Parlamento subalpino. Fu anticonformista, antimonarchico e anticlericale e, fra i vari anti-, si oppose pure al coinvolgimento nelle guerra di Crimea.
Dal ciabot, ch'a m'à vdù nasse,
Dop vint ani i son lontan,
E a s'è ancora nen placasse
La vendetta d'i sovran.
I guadagno con sudour
L'esistenssa del doulour:
Voui ch'i sente la pietà
Consolè 'n povr'esilià!

Seguità da le sventure,
Terre e mar j'eu traversà;
Ma i me camp, le mie pianure
J'eu mai pì, mai pì trovà!
Sout le tende, sui brulot,
I sognava me ciabot:
Voui ch'i sente la pietà
Consolè 'n povr'esilià!

Quand i guardo 'l soul ch'as leva,
A smia tourbid, a smia scur;
Fina l'aria smia pì greva,
Fina 'l ciel smia nen azur;
Smio le piante, smio le fiour
Sensa feuje e sensa odour:
Voui ch'i sente la pietà
Consolè 'n povr'esilià!

Atournià da mia famia.
Dai me amis, dai me parent,
J'è mai staie un ch'andeis via
Da mia porta mal content;
E mi pover, e mi afflit,
Aine un branch da tnime drit?
Voui ch'i sente la pietà
Consolè 'n povr'esilià!

Quand sul Po s'inalberava
La bandiera tricolour,
Dov la patria m'invitava
J'eu seguì la vous dl'onour.
Nè 'l pericol né 'l maleur
A l'àn mai cambiame 'l cheur:
Voui ch'i sente la pietà
Consolè 'n povr'esilià!

Oh! se almanch fra tante pene,
Fra d'magon così crudei.
I vdeis route le cadene
Di me amis, di me fratei!
Cara Italia! i l'eu mach pì
D'vout e d'lacrime per ti!
Voui ch'i sente la pietà
Consolè 'n povr'esilià!

J'eu dovù chitè me pare,
Ch'a l'è mort del gran sagrin;
Le persone mie pì care
J'eu mai pì vdumie da vsin;
Nè mia foumna nè i me fieui
A podran sareme j'eui!
Voui ch'i sente la pietà
Consolè 'n povr'esilià!

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/4/7 - 09:41



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org