Language   

Giorgio Lo Cascio: Saremo liberi

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG
Language: Italian


Related Songs

Lettera dal fronte (lontano)
(Giorgio Lo Cascio)
Fiori chiari e fiori scuri
(Giorgio Lo Cascio)
Per liberare la mia terra
(Giorgio Lo Cascio)


[1977]
Scritta da Giorgio Lo Cascio e Roberto Colombo (1951-), tastierista, arrangiatore e produttore discografico.
Nel disco intitolato “Cento anni ancora”

Cento anni ancora
Che fine hanno fatto
i vostri pensieri
cancellati dalla strada
con la calce viva?
Ci stanno giocando
nelle caserme e nelle prigioni

Suonate trombe e tamburi
sarà sufficiente abbattere
quei muri
E saremo liberi
e saremo liberi

Che fine ha fatto
il suono delle vostre voci
che nemmeno l’uragano
era riuscito a stroncare?
E’ cresciuta la marea
e lo ha trasformato in un bisbiglio

Suonate fagotti e corni
sarà sufficiente parlare
un po’ più chiaro
E saremo liberi
e saremo liberi

Dove sono finiti
i vostri amici
dispersi dal temporale
come gatti selvatici?
Riposano sfiniti
dentro ai carri del bestiame

Suonate tamburi e campane
sarà sufficiente risvegliarli
uno per uno
E saremo liberi
e saremo liberi
e saremo liberi

Che fine hanno fatto
i vostri ricordi
tatuati sulla pelle
come un amore appena sbocciato?
E’ passata la pioggia
e li ha lavati via

Suonate cembali e liuti
sarà sufficiente tracciarli
nuovamente
E saremo liberi
e saremo liberi

Che fine hanno fatto
i vostri splendidi colori
che ci hanno accompagnato
in questa lunga strada?
E’ caduta la neve
e li ha sbiancati

Suonate arpe e violini
basterà scioglierla
con il nostro calore
E saremo liberi
e saremo liberi
e saremo liberi

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/4/6 - 10:46



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org