Lingua   

Friday 14th May

Chloë and Jason Roweth
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

I'm Sick of This Blooming War
(R. Walker)
Sing Me to Sleep
(Chloë and Jason Roweth)
The Sleeper Cutters’ Camp
(Chloë and Jason Roweth)


[1915]
Versi scritti da tal Cooper, un sergente neozelandese dell’ANZAC inviato a combattere nei Dardanelli.
Nel disco intitolato “The Riderless Horse - An Australian Impression of World War 1” (2004) in cui i Roweth, musicisti australiani, hanno raccolto più di 30 canzoni e poesie dal primo e dal secondo fronte durante la Grande Guerra.



La monotonia della vita di guerra, con la morte sempre dietro l’angolo e l’attaccamento alle piccole cose, come una buona vecchia pipa portata da casa…
Same work
Same menu
Same dugout
Same rifle fire
Same shelling
Same early rising
Same late retiring
Same camp discussion
Same workshop in harbour
Same train of donkeys with water
Same hard working little mules
Same bully beef
Same biscuits
Above all same good old pipe I brought from Christchurch.

inviata da Bernart Bartleby - 7/8/2014 - 10:16



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org