Language   

את ואני והמלחמה הבאה

Hanoch Levin / חנוך לוין


Language: Hebrew


Related Songs

עושה שלום
(Nurit Hirsh / נורית הירש)
פישכו לי [Pishku li]
(Moni Ovadia / מאָני אָװאַדיׅאַ)
סלאאם
(Sheva / שבע)


At veanì vehamilkhamà habaà
[1968]
Parole di Hanoch Levin
Musica di Alex Kagan
Lyrics by Hanoch Levin
Music by Alex Kagan

Hanoch Levin (1943-1999)
Hanoch Levin (1943-1999)


"Hanoch Levin, a son of Holocaust survivors from Poland, erupted into the consciousness of Israeli theatre at the end of the 1960s with his satirical review, You, Me and the Next War, directed by Edna Shavit. It was staged in the basement of Bar-Barim Club (then a jazz club), crammed between garages and metal workshops in Hamasger Street in south Tel Aviv. It was a summer’s evening and a group of us sat on straw stools looking openmouthed the small stage with its four chairs, five actors, and composer Alex Kagan at the piano. Three spots lit the stage and a simple electric fan stood next to it in an effort to alleviate the heat and humidity." - All about Jewish Theatre

Legato ai settori più radicalmente pacifisti e al partito comunista israeliano, Hanoch Levin (1943-1999), nato in Polonia e sopravvissuto allo sterminio nazista, fu un cabarettista e musicista che ha segnato realmente il '68 israeliano. E questa canzone è, infatti, del 1968. Fa parte dello spettacolo omonimo, che Levin e il compositore/pianista Alex Kagan portavano in giro per tutto il paese esibendosi, spesso, in luoghi di fortuna e portandosi dietro dei ventilatori elettrici per alleviare il caldo degli spettatori improvvisati. [RV]
כשאנחנו מטיילים, אז אנחנו שלושה -
את ואני והמלחמה הבאה.
כשאנחנו ישנים, אז אנחנו שלושה -
את ואני והמלחמה הבאה.

את ואני והמלחמה הבאה,
המלחמה הבאה עלינו לטובה.
את ואני והמלחמה הבאה,
היא תמציא מנוחה נכונה.

כשאנחנו מחייכים ברגע אהבה,
מחייכת איתנו המלחמה הבאה.
כשאנחנו מחכים בחדר הלידה,
מחכה איתנו המלחמה הבאה.

את ואני והמלחמה הבאה,
המלחמה הבאה עלינו לטובה.
את ואני והמלחמה הבאה,
היא תמציא מנוחה נכונה.

כשדופקים על הדלת, אז אנחנו שלושה -
את ואני והמלחמה הבאה.
וכשכול זה כבר נגמר שוב אנחנו שלושה -
המלחמה הבאה, את והתמונה.

את ואני והמלחמה הבאה,
המלחמה הבאה עלינו לטובה.
את ואני והמלחמה הבאה,
היא תמציא מנוחה נכונה.

Contributed by silva + CCG/AWS Staff - 2013/5/20 - 10:08




Language: Hebrew

La trascrizione in caratteri latini.

hanossef
AT VEANÌ VEHAMILKHAMÀ HABAÀ

khesheanàkhnu metaylìm, az anàkhnu shloshà,
at veanì vehamilkhamà habaà.
khesheanàkhnu yeshenìm, az anàkhnu shloshà,
at veanì vehamilkhamà habaà.

at veanì vehamilkhamà habaà,
hamilkhamà habaà alèynu letovà.
at veanì vehamilkhamà habaà,
hi tamtsì menukhà nekhonà.

kesheanàkhnu mekhaykhìm berèga' ahavà,
mekhayèkhet itànu hamilkhamà habaà.
kesheanàkhnu mekhakìm behadàr haleydà,
mekhakà itànu hamilkhamà habaà.

at veanì vehamilkhamà habaà,
hamilkhamà habaà alèynu letovà.
at veanì vehamilkhamà habaà,
hi tamtsì menukhà nekhonà.

kheshedòfkim 'al hadèlet, az anàkhnu shloshà
at veanì vehamilkhamà habaà.
ukheshekòl ze khvar nigmàr shov anàkhnu shloshà,
hamilkhamà habaà, at vehatmunà.

at veanì vehamilkhamà habaà,
hamilkhamà habaà alèynu letovà.
at veanì vehamilkhamà habaà,
hi tamtsì menukhà nekhonà.

Contributed by Riccardo Venturi - 2013/5/20 - 12:06




Language: Italian

Traduzione integrale di Riccardo Venturi
20 maggio 2013

[*] Nota alla traduzione: in ebraico è già chiaro che la canzone si rivolge a una donna: la lingua ebraica distingue infatti, nel pronome di seconda persona singolare, la forma maschile (atà) da quella femminile (at).
TU, IO E LA PROSSIMA GUERRA

Quando passeggiamo, siamo in tre,
tu *, io e la prossima guerra.
Quando dormiamo, siamo in tre,
tu, io e la prossima guerra.

Tu, io e la prossima guerra,
la prossima guerra sì che ci verrà bene.
Tu, io e la prossima guerra,
ci darà davvero un bel riposo.

Quando sorridiamo in un momento d'amore,
sorride assieme a noi la prossima guerra.
Quando aspettiamo in sala parto
aspetta assieme a noi la prossima guerra.

Tu, io e la prossima guerra,
la prossima guerra sì che ci verrà bene.
Tu, io e la prossima guerra,
ci darà davvero un bel riposo.

Quando bussano alla porta, siamo in tre,
tu, io e la prossima guerra.
E quando tutto sarà finito, saremo ancora in tre,
la prossima guerra, tu e la mia fotografia.

Tu, io e la prossima guerra,
la prossima guerra sì che ci verrà bene.
Tu, io e la prossima guerra,
ci darà davvero un bel riposo.

2013/5/20 - 12:31




Language: Italian

Traduzione italiana per l'interpretazione di Moni Ovadia



E' stata reperita da Silva allegata al Video YouTube dell'interpretazione che Moni Ovadia ha dato di questa canzone. Si tratta di una traduzione parziale; per la traduzione integrale si veda qui. La canzone fa parte dell'album Nigun di Moni Ovadia e Carlo Boccadoro.[CCG/AWS Staff]

cdnigun
TU, IO E LA PROSSIMA GUERRA

Quando passeggiamo siamo in tre,
tu, io e la prossima guerra
Quando dormiamo siamo in tre
tu, io e la prossima guerra
Quando sorridiamo in un momento d'amore
sorride con noi la prossima guerra
Quando aspettiamo nella sala parto
aspetta con noi la prossima guerra
Quando bussano alla porta siamo in tre
tu, io e la prossima guerra
Quando tutto sarà finito, di nuovo sarete in tre
la prossima guerra, tu e la mia fotografia.

Contributed by Silva + CCG/AWS Staff - 2013/5/20 - 11:27


Cara Silva, prima di tutto grazie per aver trovato questa canzone davvero bella; poi quando ci sono di mezzo lingue particolari non aver timore, che "ci si pensa noi". Certo che sul video YouTube dell'interpretazione di Moni Ovadia potevano almeno peritarsi di mettere il nome dell'autore...

Riccardo Venturi - 2013/5/20 - 11:33


caro Riccardo,
figurati che guardando il video io avevo creduto che la canzone fosse di Moni Ovadia....i siti affidabili come questo non son mica tanti e non è molta la gente che riesce a trovare tutta questa messe di motizie. Grazie

Silva - 2013/5/20 - 18:29


Ma sai com'è, Silva, 'sto sito è nato davvero giorno dopo giorno, e continua a nascere. In fondo, e lo credo fortemente, ogni sua pagina, oltre che una storia a sé con tutto il suo formarsi, è anche e soprattutto...un atto d'amore. Saluti e grazie ancora!

Riccardo Venturi - 2013/5/21 - 00:03



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org