Language   

Il muro

Namastè
Language: Italian


Related Songs

Lepre (Cattura della)
(Üstmamò)
Il pazzo
(La bottega di musica e parole)
Cowboy bipolare
(Psicantria)


Namastè e Sabrina Biondi Russo

Canzone pertecipante al concorso oltre il muro
Il muro le teneva strette quelle mie catene, che mi legavano corpo e anima
e quella sensazione che sapeva un po’ di vuoto ed urla che riempivano la testa
ero l’aquila nel deserto, un pesce tutto solo in un acquario.
Ma allo stesso tempo un comandante con la granata
che voleva a tutti i costi abbattere quel muro che stava lì.
La granata era di ghiaccio, male al muro certo non faceva
era forte e fredda tra le mani, purtroppo nell’impatto non si scioglieva,
la granata e la speranza, il muro resisteva e restava lì.
Il muro lui da solo non sarebbe mai riuscito a dividere il mio mondo da quello in cui vivi tu
se solo tu sapessi che io posso anche sorridere, il muro a questo punto cadrebbe giù.
Ogni giorno che passava credevo che fosse anche l’ultimo
mentre il muro mi guardava , fiero con un ghigno che sorrideva
sono il muro dell’indifferenza, costruito ad arte dalla città
spengo il cuore della gente, strappo loro la felicità.
Il muro lui da solo non sarebbe mai riuscito, a dividere il mio mondo da quello in cui vivi tu
se solo tu sapessi che io posso anche sorridere, il muro a questo punto cadrebbe giù.
Costruito per proteggerti solo dalle mille tue paure e se nessuno ti comprende
il dottore pensa che le cure devono essere efficaci, ti daranno un po’ di serenità
dice che il mio amico alieno non esiste, è pura fantasia
che c’è un mondo più reale, aspetto solo che sia andato via
dico grazie a lei dottore, nascondendo quello che ho nell’anima
non capisce che ho bisogno solo di un abbraccio, questa è la verità.
Il muro lui da solo non sarebbe mai riuscito,a dividere il mio mondo da quello in cui vivi tu
se solo tu sapessi che io posso anche sorridere, il muro a questo punto cadrebbe giù.
Non piangevo ormai da tempo, la sofferenza è un’abitudine
un bel giorno arriva un uomo, che riempie la mia solitudine
stringo in mano la risposta questo certo, il muro lo abbatterà
È la legge 180, questa legge mi ha ridato la dignità.

Contributed by DoNQuijote82 - 2012/12/10 - 10:26



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org