Lingua   

Canción de Bourg-Madame

anonimo

Lingua: Spagnolo

Scarica / ascolta

Loading...

Ti può interessare anche...

La juventud tiene razón
(Manolo Díaz)
Balada del que nunca fue a Granada
(Paco Ibáñez)
Spanish Bombs
(The Clash)

guerra civil
La guerra civile spagnola, 1936-1939 e la dittatura franchista

Testo ripreso da La musica dell'altra Italia.


Bourg-Madame, ca. 1920.
Bourg-Madame, ca. 1920.


Bourg-Madame (in catalano: La Guingueta d'Ix è il primo comune francese che s'incontra passando la frontiera spagnola, nel dipartimento dei Pirenei Orientali provenendo da Barcellona. Era il primo luogo di esilio dei repubblicani sconfitti nella guerra civile spagnola.

Españoles, salís de vuestra patria
después de haber luchado contra la invasión:
caminando por tierras extranjeras
mirando hacia la estrella de la liberación.

Camaradas caídos en la lucha
que disteis vuestra sangre por la libertad
os juramos volver a nuestra España
para vengar la afrenta de la humanidad.

A ti Franco traidor vil asesino
de mujeres y niños del pueblo español
tú que abriste las puertas al fascismo
tendrás eternamente nuestra maldición.

inviata da Riccardo Venturi - 24/5/2006 - 21:01


confronta con l'originale

Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
da La Musica dell'Altra Italia e da In Alamanno e in Goto

CANZONE DI BOURG-MADAME

Spagnoli, uscite dalla vostra Patria
Dopo aver lottato contro l’invasione:
Camminando per terre straniere
Con lo sguardo alla stella della liberazione.

Compagni caduti nella lotta,
Che avete dato il vostro sangue per la libertà,
Vi giuriamo di tornare nella nostra Spagna
A vendicare l’affronto fatto all’umanità.

A te, Franco, traditore e vigliacco assassino
Di donne e bambini del popolo spagnolo,
Tu, che hai aperto le porte al fascismo
Avrai in eterno la nostra maledizione.

24/5/2006 - 21:08

Aggiungi...

 Nuova versione o traduzione   Commento   Segnala indirizzo per scaricare la canzone 

Pagina principale CCG
L'archivio Chi siamo Novità Guestbook Links

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org