Lingua   

Prigioniero di chi ?

Modena City Ramblers
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Judici ca la Liggi studiati
(Rosa Balistreri)
Постой, паровоз
(Dina Vierny / Дина Верни)
Le prisonnier
(Boris Vian)


[2009]
Album: Onda libera

ondalibera

Protagonista della canzone è una persona prigioniera di qualcuno: potrebbe essere Aldo Moro nel covo delle BR ma anche un volontario rapito dai guerriglieri, un dissidente prigioniero di un regime.
da La Grande Famiglia
Le ore passano fissando il muro
e scrivendo lettere
che misurano la lontananza
dalla mia libertà
aspettando, aspettando qui, prigioniero di chi?
ho esaurito tutte le risposte
ma rimangono i perché
dell'assurdità e dell' impotenza
che ora sento dentro me
aspettando, aspettando qui, prigioniero di chi dipingendo l'illusione allontana la realtà

Giorni amari. giorni avari nell'attesa
di una nuova dignità
notte buia, notte lenta nell'attesa
di una nuova umanità

Ho sognato di spiccare il volo superando i limiti
che trattengono i miei pensieri
dalla vera libertà
aspettando, aspettando qui. prigioniero di chi dipingendo l'illusione allontana la realtà

giorni avari, giorni amari nell'attesa
di una nuova dignità
notte buia, notte lenta nell'attesa
di una nuova umanità
giorni amari, giorni avari nell'attesa
di una nuova dignità
notte buia, notte lenta nell'attesa
di una nuova umanità

inviata da Marco Valdo M.I. - 27/1/2010 - 15:55



Lingua: Francese

Version française – PRISONNIER DE QUI ? – Marco Valdo M.I. – 2010
Chanson italienne – Prigionniero di chi ? - Modena City Ramblers - 2009
PRISONNIER DE QUI?

Les heures passent fixant le mur
Et écrivant des lettres
Qui mesurent l'éloignement
De ma liberté
Attendant, attendant, ici, prisonnier de qui ?
J'ai épuisé toutes les réponses
Mais restent les pourquoi
De l'absurdité et de l'impuissance
Que je sens maintenant au-dedans de moi
Attendant, attendant, ici, prisonnier de celui qui peignant l'illusion éloigne la réalité

Jours amers, jours avares dans l'attente
D'une nouvelle dignité
Nuit noire, nuit lente dans l'attente
D'une nouvelle humanité

J'ai rêvé de prendre mon envol en dépassant les limites
Qui tiennent mes pensées
À l'écart de la vraie liberté
Attendant, attendant, ici, prisonnier de celui qui peignant l'illusion éloigne la réalité

Jours avares, jours amers dans l'attente
D'une nouvelle dignité
Nuit noire, nuit lente dans l'attente
D'une nouvelle humanité
Jours amers, jours avares dans l'attente
D'une nouvelle dignité
Nuit noire, nuit lente dans l'attente
D'une nouvelle humanité.

inviata da Marco Valdo M.I. - 27/1/2010 - 15:56



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org