Lingua   

Hanno ucciso un ragazzo nella piazza dove sono nato

Alessandro Paganini
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Severino
(Alessandro Paganini)
Sognando la rivoluzione
(Massimo Francescon Band)

genova pestaggi
Genova - G8

Ci son cresciuto, in piazza Alimonda.
Quel cazzo di venerdì ci sono tornato, da Sampierdarena alla Foce, mettendoci ore
Ho trovato gli amici con gli occhi rossi, del sangue in mezzo alla strada che già si stava coprendo di fiori rossi.

Siamo stati lì fino all'alba, con Niklas,
non riuscivamo ad andarcene via.

Han preparato tutto per mesi
ed hanno fatto le cose per bene
sono arrivati i servizi segreti
e hanno spiato le strade e la gente

Hanno ammaestrato uomini e donne
li hanno convinti ad andarsene via
via gli occhi e i cervelli, e via i testimoni
e via gli immigrati fuori dai coglioni

8 miliardi per muri di ferro
e son 20000 i soldati di stato
blindati elicotteri capi questori
in giacca e cravatta ministri fascisti
ministri fascisti

E hanno ucciso un ragazzo
nella piazza dove son nato
e hanno usato un ragazzo
un caramba ammaestrato
han giocato con la gente
coi ragazzi e i poliziotti
fatto il risiko col sangue
manganelli e denti rotti

In 1000 o 2000, i "cattivi", i "black block"
i servizi infiltrati, i fascisti, i neonazi
han spaccato e bruciato, non li hanno fermati
non li hanno arrestati, non li han disturbati

Dovevano picchiare i ragazzi e la gente
le donne, famiglie, infermieri, reporter
hanno massacrato cortei autorizzati
mani bianche, figli, amici lacrimogeni e blindati

Il sabato notte a freddo, alle scuole
drogati di sangue per ore han violato
la stampa il pensiero il diritto la legge
la vita e la morte e l'essere umani

E hanno ucciso un ragazzo
nella piazza dove son nato
e hanno usato un ragazzo
un caramba ammaestrato
han giocato con la gente
coi ragazzi e i poliziotti
fatto il risiko col sangue
manganelli e denti rotti

Per i feriti e per i fermati
hanno servito la tortura
ci sono scomparsi non sono tornati
se son vivi, stan male, in cella ospedale

Le prove tecniche di regime
prevedono infine il controllo dei media
pompare, gettar merda sul movimento
attenti ragazzi! niente kefia e maglie nere!!

Ma noi eravamo 200.000
e non ci potrete zittir tutti quanti
non tace il pensiero, dopo le ferite
a Genova siamo - cresciuti, più forti,
incazzati,
ed attenti

E hanno ucciso un ragazzo
nella piazza dove son nato
e hanno usato un ragazzo
un caramba ammaestrato
han giocato con la gente
coi ragazzi e i poliziotti
fatto il risiko col sangue
manganelli e denti rotti

inviata da Alessandro - 22/4/2005 - 11:10

Aggiungi...

 Nuova versione o traduzione   Commento   Segnala indirizzo per scaricare la canzone 

Pagina principale CCG
L'archivio Chi siamo Novità Guestbook Links

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org